CERTIFICAZIONE ENERGETICA APE (ex ACE)




certificazione energetica ape
certificazione energetica ape

L’ APE Attestato di Prestazione Energetica. (che prima delle modifiche del decreto 63/2013 veniva chiamato ACE – Attestato di Certificazione Energetica) è un documento che descrive dettagliatamente le caratteristiche energetiche di un immobile attribuendo ad esso una classe energetica.

ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (EX CERTIFICAZIONE ENERGETICA)

Le classi energetiche attribuite dalla certificazione energetica hanno una scala che va da A a G (con variazione all’interno tipo A+). Nel documento viene inoltre indicato l’indice di prestazione energetica (IPE valore in kwh/mq anno).
Al momento dell’ acquisto o della locazione di un immobile, oltre ad essere obbligatorio, l’APE è utile per informare il futuro utilizzatore dell’immobile sul consumo energetico. Un classe energetica più vicina alla A permette di avere consumi energetici bassi e può far aumentare il valore dell’immobile.
L’attestato di prestazione energetica è uno strumento utile per valutare la convenienza economica dell’acquisto e/o della locazione di un immobile in relazione ai consumi energetici e per consigliare degli eventuali interventi di riqualificazione energetica.

 

Normativa relativa alla certificazione energetica APE

Secondo la normativa attualmente vigente l‘Attestato di Prestazione Energetica va realizzato ed è obbligatorio dal 1° Luglio 2009 in caso di compravendita di immobili e dal 1° Luglio 2010 anche in caso di locazione.
Dal Gennaio 2012 anche negli annunci immobiliari vanno inseriti i dati della classe energetica e gli indici di prestazione energetica (IPE valore in kwh/mq anno).

 

Chi redige l’attestato di prestazione energetica

La certificazione energetica viene redatta da un professionista chiamato appunto certificatore energetico.
La formazione, la supervisione e l’accreditamento dei professionisti viene gestita dalle Regioni con apposite leggi locali.
Può essere solitamente un architetto, un ingegnere o un geometra.
Il certificare, in seguito ad un sopralluogo, effettua un’analisi dell’immobile, valuta le caratteristiche delle murature e degli infissi, i consumi, la produzione di acqua calda, il riscaldamento degli ambienti (ed eventualmente il raffrescamento), il tipo di impianto, eventuali sistemi di produzione di energia rinnovabile, ecc…
Successivamente il Certificatore compila il documento e rilascia il vero e proprio attestato di prestazione energetica.
L’ APE va conservato con il libretto della caldaia e consegnato al nuovo proprietario o al locatario.
L’attestato di prestazione energetica ha validità di dieci anni (a meno che non vengano effettuate opere che possano determinare nuovi valori, come ad esempio la sostituzione dei serramenti o l’installazione di un cappotto termico).

La Certificazione Energetica può essere firmata dal tecnico anche con la firma digitale. Alcune Regioni utilizzano esclusivamente questo metodo per ricevere gli APE nel loro catasto energetico.
La firma digitale ha completa validità legale e può sostituire la copia cartacea (alcuni notai durante i rogiti utilizzano ormai solo quest’ultima).

Summary
CERTIFICAZIONE ENERGETICA APE (ex ACE) - FONTE IMMOBILIARE
Article Name
CERTIFICAZIONE ENERGETICA APE (ex ACE) - FONTE IMMOBILIARE
Description
L' APE Attestato di Prestazione Energetica. (che prima delle modifiche del decreto 63/2013 veniva chiamato ACE - Attestato Certificazione Energetica) è un
Author
Publisher Name
Fonte Immobiliare
Publisher Logo




Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*