Plusvalenza Immobiliare: la Tassazione per Vendita Entro 5 Anni!

Gli immobili possono essere acquistati, oltre che per fini abitativi, anche comprando e rivendendo poi a prezzi più alti, ricavando così una plusvalenza immobiliare.




Il Fisco individua attualmente un arco temporale di cinque anni entro cui l’operazione di compravendita è da considerarsi investimento. Nel caso quindi di vendita dell’immobile prima dei cinque anni verrà applicata una tassazione che ora andremo a vedere.

E’ però prima importante sottolineare un concetto primario, cioè che in linea generale la plusvalenza sugli immobili non si applica alla prima casa, quindi se questa viene venduta prima dei 5 anni dall’acquisto, si perderanno eventualmente solo le agevolazioni, ma non si incorrerà in nessuna tassazione sul maggior valore (plusvalenza appunto).

La plusvalenza immobiliare nel 2018

Aliquota 20% della plusvalenza

Se un immobile detenuto da più di cinque anni viene venduto, questa vendita viene esclusa dalla tassazione sulla plusvalenza, poiché si presume non sussista alcun intento speculativo.

La cessione di immobili acquisiti o costruiti da non più di cinque anni viene invece considerata plusvalenza immobiliare e tassata ai fini IRPEF.
Al momento della vendita dell’immobile in questione, si può chiedere l’applicazione di un’imposta sostitutiva con aliquota al 20%.
In caso contrario si applicherebbe l’imposizione IRPEF ordinaria, in base all’aliquota del contribuente.



Calcolo della plusvalenza immobiliare

La plusvalenza immobiliare viene calcolata facendo semplicemente la differenza tra il prezzo attuale di vendita ed il costo di acquisto o di costruzione, maggiorato degli oneri accessori, quali ad esempio le spese notarili o le imposte. Sull’importo ottenuto verrà applicato il 20% di tassazione.

Ovviamente il discorso vale solo se il prezzo vendita è maggiore rispetto al prezzo di acquisto + costi!!

I 5 anni decorrono dalla data di acquisto del bene immobile indicata nel rogito notarile.
Per i fabbricati oggetto di costruzione si considera invece dalla data di ultimazione dei lavori.

Esenzioni

Il Fisco tassa solo le operazioni di compravendita immobiliare a carattere di investimento speculativo (non più considerate tali dopo i cinque anni).




Sono quindi escluse da tassazione della plusvalenza immobiliare le cessioni di immobili adibiti ad abitazione principale (prima casa) o pervenuti per successione. Per abitazione principale si intende il luogo in cui la persona ha la dimora abituale, anche in assenza di trasferimento della residenza. L’immobile deve essere classificato in categoria catastale A (escluso A/10).

Summary
Plusvalenza Immobiliare: la Tassazione per Vendita Entro 5 Anni!
Article Name
Plusvalenza Immobiliare: la Tassazione per Vendita Entro 5 Anni!
Description
Gli immobili possono essere acquistati, oltre che per fini abitativi, anche comprando e rivendendo a prezzi più alti, ricavando così una plusvalenza immobiliare, che viene tassata se la vendita avviene prima che siano trascorsi 5 anni dall'acquisto
Author
Publisher Name
Fonte Immobiliare
Publisher Logo

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *