LA SURROGA DEL MUTUO: RISPARMIARE CAMBIANDO BANCA SI PUO’!




SURROGA DEL MUTUO
SURROGA DEL MUTUO

I tassi attualmente in vigore, sia per i mutui a tasso fisso che per i mutui a tasso variabile, sono oggi molto bassi e convenienti (soprattutto sui mutui prima casa) ed è pertanto frequente la situazione, soprattutto per i mutui che hanno alle spalle qualche anno di età, di trovarsi a pagare dei tassi di interesse molto più alti rispetto a quelli attuali.

La surroga del mutuo è lo strumento che può fare al caso di chi si trova in questa situazione, permettendo di ottenere condizioni più favorevoli.

Surrogare un mutuo vuol dire molto semplicemente trasferire il prestito in corso da una banca ad un altra.

Attraverso la surroga, introdotta nel 2007 con il Decreto Bersani, il mutuatario può ottenere migliori condizioni senza oneri e/o costi aggiuntivi.

Surroga del mutuo: i vantaggi

Grazie allo strumento della surroga è soprattutto possibile modificare la tipologia di tasso (ad esempio da variabile a fisso), la durata del mutuo è lo spread (cioè il guadagno della banca che va a comporre il tasso finito sommato ad Euribor o Eurirs).
E’ poi inoltre possibile risparmiare ad esempio anche sulle spese di incasso rata e/o sulle spese accessorie come l’istruttoria e la perizia sull’immobile che passano alla nuova banca.

L’importo del nuovo finanziamento deve essere al massimo uguale al debito residuo, cioè alla somma che resta da rimborsare, mentre per quanto riguarda l’ipoteca non ne viene concessa una nuova ma resta in essere l’ipoteca originaria che viene semplicemente aggiornata attraverso l’indicazione della nuova banca.

La surroga del mutuo è gratuita: le spese di istruttoria, perizia e notarili, solitamente a carico del cliente, sono in questo caso tutte a carico della nuova banca che non potrà pertanto pretendere nulla dal nuovo cliente.

Per la surroga non

E’ sempre consigliato chiedere diversi preventivi a diverse banche prima di scegliere su quale nuova banca surrogare il proprio mutuo in maniera tale da potersi appoggiare a quella più conveniente.

La richiesta di surroga del mutuo

Dopo aver scelto la banca con la quale intraprendere la procedura di surroga, è innanzitutto necessario comunicare per iscritto alla nuova banca subentrante ed alla vecchia banca la richiesta di trasferimento del mutuo.
La banca che ha erogato il mutuo in origine è obbligata ad accettare il passaggio e deve concedere il nulla osta entro 30 giorni per non incorrere in penali e a sanzioni. La banca che subentra, invece, può anche rifiutare.

A livello teorico sarebbe possibile richiedere di surrogare il proprio mutuo un numero infinito di volte. Nella realtà questo però non avviene, in quanto le banche, sostenendo dei costi per le surroghe, non vedono di buon occhio chi sfrutta questa opportunità come un’abitudine.

 

La surroga del mutuo non va confusa con la rinegoziazione del mutuo, in quanto quest’ultima offre “solo” la possibilità di ridiscutere i termini del proprio mutuo con la banca che l’ha erogato originariamente.

Summary
LA SURROGA DEL MUTUO: RISPARMIARE CAMBIANDO BANCA SI PUO'!
Article Name
LA SURROGA DEL MUTUO: RISPARMIARE CAMBIANDO BANCA SI PUO'!
Description
La surroga è lo strumento che può fare al caso di chi vuole ottenere condizioni più favorevoli sul proprio mutuo come ad esempio un miglior tasso o una...
Author
Publisher Name
Fonte Immobiliare
Publisher Logo




Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*