Contratto di Locazione con Cedolare Secca 2018 – Aliquote e Vantaggi

Contratto di Locazione in Cedolare Secca

Il regime dei contratti di locazione con Cedolare Secca, introdotto nel 2011, prevede la facoltà di optare per un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali (per i redditi immobiliari), che attualmente si calcola applicando, in via proporzionale, un’aliquota fissa del 21% sul canone annuo di locazione per i contratti  a canone libero e del 10% (prorogata anche per l’anno 2018) per i contratti a canone concordato.




Optando per un contratto di locazione in cedolare secca, non andranno pagate nemmeno l’imposta di registro e l’imposta di bollo, dovute per registrazioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione, mentre va invece pagata l’imposta di registro per le cessioni dei contratti.

Il proprietario che aderisce alla cedolare secca per una locazione, non potrà richiedere aumenti del canone e/o variazioni Istat per tutta la durata del contratto.

L’opzione si esercita in fare di registrazione del contratto tramite il modello 69 o RLI in caso di registrazione telematica.

Soggetti che possono optare per i contratti di locazione in cedolare secca

Possono optare per il regime della cedolare secca nei contratti di locazione le persone fisiche titolari del diritto di proprietà o del diritto reale di godimento (es: usufrutto) di un immobile abitativo, non operanti nell’esercizio di attività di impresa o di arti e professioni. Essendoci quindi differenza tra affitto e locazione è sicuramente più corretto parlare di cedolare secca nella locazione, piuttosto che di cedolare secca in un affitto come avviene comunemente.



Quindi, ad esempio, il Sig. Rossi che concede in locazione il proprio appartamento può optare per la cedolare secca, ma non potrebbe farlo nel caso in cui l’immobile fosse intestato all società Rossi srl.

Nel caso di più proprietari di un immobile, l’opzione può essere esercitata da ciascun locatore in maniera distinta.

Se uno o più di questi proprietari non intendono avvalersi della cedolare, essi saranno tenuti al versamento dell’imposta di registro calcolata sulla parte del canone di locazione loro imputabile in base alle quote di possesso. In questo caso dovrà comunque essere versata l’imposta di bollo per intero.

Anche per quanto riguarda il conduttore, se questo agisce nell’esercizio di attività di impresa o lavoro autonomo la cedolare non può essere applicata.

Per quali immobili si può applicare la cedolare secca?

L’opzione per la cedolare secca nelle locazioni può essere esercitata per le abitazioni appartenenti alle categorie catastali da A1 a A11 (esclusa l’A10 – uffici o studi privati) locate a uso abitativo e per le relative pertinenze locate congiuntamente (anche se eventualmente con contratto separato)

Durata della scelta dell’opzione cedolare secca

L’opzione della cedolare secca vale di norma per l’intero periodo di durata del contratto (o della proroga) o, nei casi in cui l’opzione sia esercitata nelle annualità successive alla prima, per il residuo periodo di durata del contratto.

I locatori hanno comunque la facoltà di scegliere o revocare l’opzione per la cedolare secca in ciascuna annualità successiva a quella in cui è stata esercitata.




In caso di revoca, sarà necessario versare entro 30 giorni l’imposta di registro dovuta.

Il locatore ha l’obbligo di comunicare tramite raccomandata al conduttore la scelta di aderire alla cedolare secca. Solo se questa scelta viene fatta fin da subito alla prima annualità, la facoltà di avvalersi del regime agevolato può essere indicata direttamente nel contratto.

Vantaggi di un contratto di locazione in Cedolare Secca

Optando per questo regime il locatore ha il vantaggio di avere un’imposta fissa al 21% o al 10% in caso di canone concordato (il vantaggio reale deve comunque essere valutato bene dal proprio commercialista) e di non dover pagare alcuna imposta di registro e di bollo.

Anche conduttore il vantaggio di non dover pagare imposte per la registrazione del contratto, oltre al fatto di non avere aumenti Istat per tutta la sua durata.

 

[wpedon id=”1581″]

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER! Riceverai in anteprima gli ultimi articoli pubblicati e periodicamente risorse gratuite riguardanti il mondo immobiliare. A presto!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso. Cliccando qualunque link della pagina acconsenti all'uso dei cookie. Cookie policy